La verità è rivoluzionaria

Le testate giornalistiche italiane, a 2-3 gironi dall’inizio dei casini in Libia, hanno riempito le prime pagine con titoli del tipo “L’aviazione libica bombarda i manifestanti”, “10 mila morti in Libia”, “1 milione e mezzo di profughi verso l’Italia”. Non dico che le cose citate siano false, ma i media nostrani non hanno verificato queste notizie… perché non hanno potuto, non c’erano testate indipendenti!

Hanno quindi messo queste rivelazioni così drammatiche tra ridicole virgolette, ovvero in bocca a qualche fonte locale, parandosi il culo lavandosi le mani. Pur di vendere qualche copia in più, si pubblicano non-notizie basate su non-verità.

Ritengo molto poco probabile che queste illustri testate non si ricordino delle manipolazioni di notizie in situazioni analoghe, per esempio in Romania durante la caduta di Ceaucescu o durante le guerre balcaniche. Gli stessi giornalisti pubblicano libri su questi casi.

Da parte libica, chi vuole buttare giù un tiranno per creare una società migliore e più libera, non fa un grande affare se lo fa usando notizie false, pompate, manipolate o semplicemente non verificate/verificabili. La verità è la migliore alleata della libertà, per quanto scomoda sia. Altrimenti non si fa altro ricreare un nuovo regime basato sulla falsità.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...